01.06.2017

Autostima prima di tutto

by Sarinski
Alcune lezioni sono impartite come un disco rotto: “non puoi amare un altro se non ami te stessa”, “sii sicura di te”, “stimati”. Le abbiamo ripassate talmente tante volte che il loro senso si è consumato, suonano vuote quando le riportiamo alla mente per un consiglio. Eppure, anche se non c’è verso di farceli entrare nella zucca, questi insegnamenti sono importanti.

Sebbene la teoria sia conosciuta a menadito, quando si affronta la pratica il convinci-mento sloggia. Sappiamo di ammirare le ragazze sicure di sé, hanno in questioni d’amore un vantaggio smisurato, ma quando ci piace qualcuno la disinvoltura lascia il posto all’incertezza: anziché svelare le nostre intenzioni per capire se siamo ricambiate, riteniamo più affidabile la complicata decodifica del linguaggio non verbale di chi ci piace. Invece di fare la prima mossa, decifriamo segnali invisibili. Calcoliamo le combinazioni astrali fra i nostri segni zodiacali, fingiamo indifferenza e rileggiamo le conversazioni su WhatsApp cercando indizi fino a saperle a memoria, ma guai a rivelare i nostri sentimenti! Campionesse olimpiche in capire lo sguardo altrui, principianti in sicurezza in se stesse.

Cosa vuol dire essere sicure di sé? Questa speciale confidenza ha poco a che fare con la timidezza e più a che spartire con il saper accettare un no come risposta senza che il proprio mondo vada in pezzi. Chi è sicura di sé accoglie un rifiuto come un caso inevitabile della vita e, per questo, non ha paura di esporsi: può elaborare un fallimento senza mettere in discussione le proprie convinzioni, senza pensare di non valere abbastanza o credere di avere tutta la colpa. Un aspetto irresistibile, un cervello fino o un dottorato in tattica del corteggiamento non sono condizioni indispensabili per essere sicure di sé: necessario è avere autostima.

Chilly idratante

Cerchi idratazione? Scopri il detergente intimo con formula extra emolliente, che ridona morbidezza e nutrimento alle tue mucose intime. È particolarmente indicato nei periodi di maggior secchezza intima, dovuti ad esempio a stress, menopausa o assunzione della pillola.

SCOPRI DI PIÙ

Ci hanno sempre detto che dovevamo conservarne una scorta, ma come si fa ad aumen-tare la propria autostima? Che cosa significa amare se stesse? Perché è importante proprio in amore? Le origini di una scarsa stima di sé possono essere le più diverse da investigare ma i sintomi sono sempre gli stessi: invece di essere incoraggianti e positive abbiamo timore di non piacere, non avanziamo pretese perché pensiamo che fare le indifferenti sia più strategico, non confessiamo di esserci rimaste male, accettiamo gli altrui tentennamenti, flirt, condizioni. Crediamo che per essere desiderate sia necessario mostrare distacco, perché non abbiamo il coraggio di far valere i nostri pareri e non ci stimiamo abbastanza da pensare di meritare rispetto. Per manomettere questo circuito velenoso è fondamentale far salire la benedetta asticella dell’amor proprio: porsi degli obbiettivi via via più stimolanti e impegnarsi per raggiungerli è un ottimo metodo per ricordarci di cosa siamo capaci. Per cominciare, possono essere traguardi semplici e proporzionati, afferrabili allungando la mano: riuscire ad andare a letto sempre alla stessa ora (questo è il mio!), finire un libro, correre un chilometro in più (sempre mio!), ma che infonderanno fiducia in noi stesse e nelle nostre capacità; superare piccoli limiti ci aiuterà a raccogliere sfide sempre più impegnative e gli effetti vantaggiosi dei nostri successi si riverbereranno in ogni aspetto della vita, rapporti sentimentali compresi, certo, ma non solo.

Amare se stesse significa accogliere quello che di noi non potremo mai cambiare ma lavorare sodo su quello che possiamo migliorare. A quel punto, se non piaceremo a un ragazzo, non sarà più una tragedia esistenziale.

Tre suggerimenti per aiutare una piccola autostima a crescere:

1. Poniamoci degli obbiettivi adeguati e raggiungiamoli
2. Non paragoniamoci ai casi eccezionali ma ispiriamoci a loro senza abbatterci
3. Non mettiamo limiti alla nostra bravura e un traguardo adeguato diventerà uno eccezionale

Tutte noi possiamo pensare ad almeno una volta in cui credevamo davvero di non farcela e invece siamo rimaste stupite da noi stesse, non è così?

Facebook
Twitter

Tante storie in cui riconoscerti, ma non abbiamo ancora parlato della tua? Suggerisci un tema, un’esperienza o un dubbio che ti sta a cuore: ne parleremo nei prossimi articoli!

Scrivici

Scopri tutti i colori di Chilly

Chilly gel

Scopri

Chilly pH 3.5

Scopri

Chilly neutro

Scopri

Chilly idratante

Scopri

Chilly con antibatterico

Scopri

Chilly delicato

Scopri
Resta in contatto col mondo Chilly: iscriviti alla newsletter!
Lascia il tuo indirizzo email per ricevere gli ultimi aggiornamenti sui nostri prodotti e scoprire i contenuti del nostro magazine

Sì, desidero ricevere ulteriori informazioni da Chilly, come la newsletter o i campioni dei prodotti Chilly. Dichiaro di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy. Posso cancellare i miei dati in qualsiasi momento. Sì, desidero ricevere ulteriori informazioni da Chilly, come la newsletter o i campioni dei prodotti Chilly. Dichiaro di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy. Posso cancellare i miei dati in qualsiasi momento.