05.02.2018

Come affrontare un colloquio di lavoro e con quale vestito

by Sarinski
Sebbene ci si auguri di poter stare sempre a riposo, ammirando le curve bionde delle colline perdersi serenamente sulla linea del tramonto, una sfida è quanto di più avvincente ci possa capitare ed è proprio quella sfida a rendere la ricompensa di un orizzonte pacifico ancora più dolce. A precedere i giorni di meritato e giusto ozio, ci sono i giorni di preparazione pieni di lavoro e studio e tra gli uni e gli altri i solenni momenti della prova misurano il nostro valore: supereremo il test? Passeremo l’esame? Otterremo il posto di lavoro? Come ci andremo vestite?

Sono domande a cui solo indovini del calibro di Tiresia o Cloris Brosca a La Zingara su Rai 1 potrebbero rispondere prima del tempo. Tuttavia, accanto ai necessari talento, dedizione e impegno, si accompagnano antiche superstizioni bizzarre e rituali di auto-convincimento da mettere in atto per essere sicure di se stesse e favorire l’esisto positivo: piccoli o grandi accorgimenti che siamo persuase possano fare la differenza.

Conosco i segreti di molte mutande, ritenute portafortuna, indossate a ogni esame fino a essere sfinite. A volte non sono mutande ma calzini destri, lo stesso pullover azzurro, una collanina, una riga tra i capelli fatta dall’altro lato, una strada da percorre o da non percorrere assolutamente per andare ad affrontare la sfida.

In più, oltre ad aver personalmente eseguito tutti i rituali propiziatori del caso, a ogni singola prova che sono stata chiamata a fronteggiare ho scelto con cura i vestiti, soppesando attentissima l’incarnato che mi donava il colore di una camicetta o l’altezza di un tacco. Ed ecco, questo è il mio campo: sicuramente io non conosco il metodo di studio infallibile o il trucco per l’assunzione assicurata, ma sugli abiti so due o tre cosette e, spesso, gli abiti sono un vero e proprio cruccio.

È bene dirlo subito: non esiste la formula perfetta, l’abbinamento ideale, la combinazione giacca-pantalone giustissima per presentarsi ad un colloquio di lavoro. Un dragone cinese cucito lungo tutta la manica di un accappatoio in acetato rosso potrebbe non impensierire nemmeno per un secondo il proprietario di una palestra in cerca di insegnanti di arti marziali ma, forse, non è il più adatto abbigliamento per un colloquio di lavoro in banca. Così pure, una immacolata divisa da Crocerossina non sarebbe, temo, del tutto opportuna per chi volesse disperatamente fare la fioraia.

Dipende.

Per mostrare self-confidence, il mio consiglio appassionato è quello di vestirsi quasi come sempre. Invito, cioè, a non indossare scarpe alte che non mettiamo mai o colori che non siamo abituate a portare. Suggerisco abiti curati, certamente appropriati, ma assolutamente collaudati, tanto da non doverci pensare per tutto il tempo del colloquio di lavoro o dell’esame: sarebbe terribile, oltre a provare la consueta ansia, doverlo fare anche barcollando come un orso su scarpette da segretaria malagevoli o armeggiare imbarazzate con una borsa a cartellina che non sappiamo aprire.

 

Chilly con antibatterico

Cerchi protezione? Scopri il detergente intimo quotidiano che aiuta a difendere le tue zone intime in ogni occasione, anche quando si frequentano luoghi ad alto rischio di contatto batterico, come piscina e palestra. Aiuta ad attenuare la sensazione di prurito, protezione in tutta sicurezza!

SCOPRI DI PIÙ

Consiglio, insomma, di non mascherarci, di non travestirci da quelle che immaginiamo siano la candidata perfetta o la studentessa diligente, ma di restare sicure e a proprio agio nei panni di tutti i giorni.

Se l’esame risulterà fallito o il posto di lavoro assegnato a qualcun altro, non c’è di che preoccuparsi purché si sia dato il meglio di sé, anche in termini di come ci si è presentate. In tal caso, è fondamentale continuare a essere attive, indirizzare subito il pensiero alla prossima occasione, imparare la lezione, lavorare sodo e riprovarci. Magari vestite più come noi stesse.

Come affrontare quindi un colloquio di lavoro, un esame o qualsiasi altra occasione importante?

  1. Continuando a essere attive, senza sottrarsi alle sfide che si affacceranno nel nostro futuro
  2. Continuando a essere sicure durante tutta la prova, consapevoli del proprio aspetto e di aver fatto un ottimo lavoro di preparazione
  3. Godendosi il panorama una volta conquistata la vetta; riprovandoci con più convinzione di prima se si è ruzzolate a valle

 

E voi, come vi preparate per fronteggiare le sfide?

Facebook
Twitter

Tante storie in cui riconoscerti, ma non abbiamo ancora parlato della tua? Suggerisci un tema, un’esperienza o un dubbio che ti sta a cuore: ne parleremo nei prossimi articoli!

Scrivici

Scopri tutti i colori di Chilly

Chilly gel

Scopri

Chilly pH 3.5

Scopri

Chilly neutro

Scopri

Chilly idratante

Scopri

Chilly con antibatterico

Scopri

Chilly delicato

Scopri
Resta in contatto col mondo Chilly: iscriviti alla newsletter!
Lascia il tuo indirizzo email per ricevere gli ultimi aggiornamenti sui nostri prodotti e scoprire i contenuti del nostro magazine

si,Dichiaro di aver letto, compreso e accettato informativa privacyDichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy e Cookie Policy e presto il mio consenso.