15.10.2018

Bruciore intimo dopo un rapporto: cause e rimedi

by Dott.sa Chiara Gregori
Lo sfregamento che genera un rapporto porta sempre “scompiglio” sulla mucosa intima, costituita superficialmente da giovani cellule molto più delicate delle cellule della pelle (ricche di cheratina proprio per essere più resistenti). Lo scompiglio generato da tale sfregamento aiuta a capire perché un lieve bruciore intimo dopo un rapporto completo sia un evento quasi fisiologico, normale. Se invece il bruciore intimo dopo i rapporti diventa tale da essere fastidioso e persistente, è importante individuarne le cause.

Possibili cause del bruciore intimo
Qualsiasi irritazione della mucosa vaginale può impedire una corretta lubrificazione, di conseguenza è importante occuparsi del benessere della mucosa evitando, come abbiamo già detto, di utilizzare detergenti aggressivi, o di lavarsi troppo spesso, o di utilizzare intimo sintetico e pantaloni troppo stretti.
Anche l’utilizzo dei contraccettivi orali può essere una possibile causa di bruciore intimo dopo un rapporto, perché interferisce con la salute della mucosa vaginale abbassando i livelli di estrogeni.
Stati d’animo di ansia o di timore (paura di deludere, di non essere all’altezza, sensazione di non essere pronta o di non essere coinvolta...) impediscono una buona lubrificazione, la quale è possibile solo se ci si sente tranquille, al sicuro e motivate al rapporto.
Tutto ciò può portare a percepire bruciore intimo durante il rapporto tanto da renderlo sgradevole, innescando un circolo vizioso che interferisce con il desiderio, diminuendo ulteriormente la lubrificazione.
Può capitare di provare anche prurito, oltre al bruciore, dopo il rapporto. In tal caso potrebbe valere la pena di sottoporsi a visita ginecologica, in particolare se il sintomo si ripete, poiché potrebbe essere coinvolta una vaginite batterica o una Candidosi.

Quali sono i rimedi per il bruciore intimo dopo un rapporto?
Innanzi tutto arrivare al rapporto solo quando si è emotivamente pronte e tranquille.
Se questo non dovesse bastare, lavarsi con acqua fresca - non calda o tiepida! - ed eventualmente un sapone intimo ad azione lenitiva, potrebbe mitigare la sensazione di bruciore intimo post rapporto.
Anche provare ad utilizzare preservativi latex-free, nell’ipotesi di una lieve allergia al lattice può aiutare a rimuovere il fastidio (se il disturbo si presenta ugualmente, si può escludere che l’eventuale intolleranza ne sia la causa).
Infine, se la sensazione persiste, è possibile utilizzare prodotti a base di vitamina E o acido ialuronico, da spalmare quotidianamente sulla zona più sensibile.
Tuttavia, se il bruciore intimo post rapporto diventa un vero disturbo, è sempre meglio parlarne con la vostra ginecologa!
Facebook
Twitter

Tante storie in cui riconoscerti, ma non abbiamo ancora parlato della tua? Suggerisci un tema, un’esperienza o un dubbio che ti sta a cuore: ne parleremo nei prossimi articoli!

Scrivici
Resta in contatto col mondo Chilly: iscriviti alla newsletter!
Lascia il tuo indirizzo email per ricevere gli ultimi aggiornamenti sui nostri prodotti e scoprire i contenuti del nostro magazine

si,Dichiaro di aver letto, compreso e accettato informativa privacyDichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy e Cookie Policy e presto il mio consenso.